Ricercato
Informazioni che portano all’arresto di...

Abu-Muhammad al-Shimali

Ricompensa fino a 5 milioni di dollari USA

Il Comandante anziano dello Stato Islamico dell’Iraq e del Levante, (ISIL) Tirad al-Jarba, conosciuto meglio come Abu-Muhammad al-Shimali, è dal 2005 collegato con l’ISIL, conosciuto anteriormente come al-Qaida in Iraq. Egli opera al momento come funzionario chiave nel Comitato Immigrazione e Logistica di ISIL, ed è responsabile per la facilitazione dei viaggi di terroristi stranieri, che transitano principalmente per Gaziantep, Turchia, e raggiungono la città di frontiera di Jarabulus, in Siria, controllata da ISIL. Al Shimali e il Comitato di immigrazione e logistica coordinano attività di contrabbando, i trasferimenti finanziari e il movimento di materiali in Siria e Iraq dall’Europa, Africa del nord e dalla penisola araba. Nel 2014 Al-Shimali ha facilitato il viaggio dalla Turchia alla Siria di futuri combattenti di ISIL provenienti dalla Australia, Europa e il Medio oriente e ha gestito il centro di smistamento delle nuove reclute di ISIL di Azaz, in Siria.

Gli Stati Uniti e la Coalizione Globale di oltre 60 partner internazionali sono impegnati a indebolire e sconfiggere ISIL. Raggiungere questo obiettivo richiede linee di impegno multiple e coordinate. Una delle linee chiavi di impegno della coalizione è interrompere il flusso di terroristi stranieri. Questa iniziativa richiede l’impegno di enti di immigrazione, polizia, del settore giustizia, servizi segreti, autorità diplomatiche, militari e attività di condivisione delle informazioni.

Oltre 25.000 terroristi stranieri provenienti da oltre 100 paesi hanno raggiunto l’Iraq e la Siria. I campi di battaglia in Iraq e Siria forniscono ai terroristi stranieri esperienza di combattimento, addestramento con armi e esplosivi, e accesso a reti terroristiche che pianificano attacchi in occidente. La minaccia del terrorismo ha promosso un miglioramento della collaborazione tra le varie agenzie federali statunitensi e i partner internazionali, avvalendosi di tutti i mezzi per interrompere il flusso di terroristi e sconfiggere ISIL.